ambiente

La Giornata Mondiale dell’ambiente 2021

Le Nazioni Unite per l’ambiente (UNEP) e l’Organizzazione per l’alimentazione e l’agricoltura (FAO) hanno scelto come tema centrale della Giornata Mondiale dell’Ambiente, il “Ripristino degli Ecosistemi”.

L’obiettivo principale di questa iniziativa ha lo scopo di intervenire sugli effetti negativi che hanno portato all’impoverimento e alla perdita dell’equilibrio eco-sistemico del nostro pianeta.

Con la Giornata del 5 giugno si aprirà ufficialmente il “Decennio delle Nazioni Unite per il ripristino dell’ecosistema“, con l’obiettivo di ridare vita a miliardi di ettari di foreste, paludi e boschi che sono stati impoveriti dallo sfruttamento eccessivo da parte dell’uomo.

Ma prima di approfondire l’argomento partiamo dalla definizione di ecosistema, che cos’è e perché è così importante.

Cos’è un ecosistema?

Un ecosistema è un insieme, anche detto “unità ecologica”, costituito da due componenti fondamentali e in stretta relazione fra loro: la prima è rappresentata da tutti gli organismi viventi, mentre l’altra è rappresentata dall’ambiente fisico in cui essi vivono.

Perchè sono importanti gli ecosistemi?

All’interno di un ecosistema tutti i componenti devono essere in perfetto equilibrio tra loro.

Questo equilibrio dinamico è fondamentale per la vita sulla terra poiché garantisce cibo, acqua e risorse, le quali sono molto importanti per la sopravvivenza di qualsiasi specie.

Infatti nessun essere vivente può condurre una vita autonoma, poiché ogni organismo dipende dall’ambiente circostante e dagli altri esseri viventi che ne condizionano l’habitat.

Ad esempio, le piante verdi (attraverso la fotosintesi) forniscono le sostanze alimentari e l’ossigeno di cui gli animali hanno bisogno, mentre gli escrementi e la decomposizione di resti (sia animali che vegetali) vengono riutilizzati e assorbiti dalle nuove piante, che a loro volta forniscono nuovamente ossigeno e sostanze alimentari agli animali.

La rottura o l’alterazione di questo equilibrio provoca danni ingenti all’ambiente con conseguenze rilevanti sugli esseri viventi che lo costituiscono.

Cosa danneggia un sistema ecologico?

Come detto in precedenza ogni ecosistema dipende dall’equilibrio ecologico, ovvero necessita della presenza di luce, terra, acqua, aria, animali e piante. Quando viene tolto o modificato uno o più elementi dell’ecosistema, questo equilibrio si spezza e l’ecosistema inevitabilmente cambia.

Numerosi sono i fattori naturali esterni che intervengono alterando lo stato dell’ecosistema come: i fattori climatici , la presenza o l’assenza di acqua, il cambiamento della temperatura, la luce e il vento. Su questi elementi non sempre è possibile intervenire, poiché sfuggono al controllo dell’uomo.

Ma numerose sono anche le azioni messe in atto dall’uomo stesso, le quali compromettono la stabilità di un ecosistema come: i disboscamenti, la bonifica di terreni, l’agricoltura intensiva o le infrastrutture create dall’uomo, sulle quali ne possiede il completo controllo.

Qual’è la situazione attuale?

Ad oggi la situazione è allarmante. Ci sono più di un milione di specie sia animali che vegetali che si trovano a rischio di estinzione. 

Uno studio, pubblicato sulla rivista Frontiers in Forests and Global Change, ha rivelato che solo il 3% delle terre emerse sarebbe ecologicamente intatto, con una popolazione sana di tutti i suoi animali originali e un habitat non violato.

Tuttavia, al momento nel mondo ci sono più di 100 Paesi che stanno lavorando al fine di ripristinare milioni di ettari di terra, cercando di ristabilire l’equilibrio ecologico perduto.

Inoltre dall’Università di Stanford è stata avanzata una proposta del tutto originale che riconosce un valore economico alla natura: il GEP.

Cos’è il GEP?

Dal 2020 è stato introdotto il Prodotto Lordo dell’Ecosistema, ovvero il GEP (Gross Ecosystem Product). Questo nuovo indice attribuisce un valore economico al capitale naturale di un paese, associandolo al PIL nazionale.

Mentre in precedenza la ricchezza di una Nazione veniva calcolata prendendo in considerazione solo il Prodotto Interno Lordo del paese frutto del capitalismo, ora con il GEP anche la natura assume un valore economico quantificabile in denaro.

Eventi

In vista della Giornata Mondiale dell’Ambiente il Programma delle Nazioni Unite per l’Ambiente (UNEP) ha lanciato una” Guida pratica della Giornata Mondiale dell’Ambiente 2021“, la quale fornisce una vasta gamma di azioni che possono esser messe in atto fin da subito per rallentare e fermare il degrado degli ecosistemi e favorire il loro pieno recupero.

Per maggiori informazioni sulla Giornata Mondiale dell’Ambiente e tutte le altre iniziative a favore della salvaguardia del nostro pianeta potete consultare il sito web, sempre aggiornato con le news e gli eventi in programma.

Se l’articolo vi è piaciuto potrebbe interessarvi anche l’articolo sulla Giornata Mondiale delle Api. A presto!

Fonti

Summary
La Giornata Mondiale dell'ambiente 2021
Article Name
La Giornata Mondiale dell'ambiente 2021
Description
Con la Giornata del 5 giugno si aprirà ufficialmente il "Decennio delle Nazioni Unite per il ripristino dell’ecosistema", con l’obiettivo di ridare vita a miliardi di ettari di foreste, paludi e boschi che sono stati impoveriti dallo sfruttamento eccessivo da parte dell'uomo. L'obiettivo principale di questa iniziativa ha lo scopo di intervenire sugli effetti negativi che hanno portato all'impoverimento e alla perdita dell'equilibrio eco-sistemico del nostro pianeta.
Author
Publisher Name
Vacanzesostenibili.com

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *