sughero

Il sughero: il materiale ecosostenibile per eccellenza

Il sughero è considerata una delle risorse più green di sempre, non solo per le sue caratteristiche fisiche ma anche per le modalità di estrazione assolutamente eco-friendly.

Proveniente dalle foreste dell’Africa e dell’Europa meridionale, il sughero viene ricavato in modo sostenibile dalla corteccia della quercia da sughero, che nel tempo si riforma (con una cadenza di circa nove anni) e può essere impiegato per produrre piccoli oggetti, abiti o accessori ma anche come materiale di costruzione.

oggetti in sughero

Secondo alcuni designers e architetti contemporanei, il sughero potrebbe diventare il materiale del futuro, soprattutto per quanto riguarda il suo utilizzo nell’architettura sostenibile.

Cos’è il sughero?

La sughera è una specie della famiglia della quercia che produce una corteccia spessa chiamata comunemente sughero. Questo tessuto si rigenera in continuazione durante tutto l’arco di vita della pianta, aumentando costantemente la sezione dei rami e dei tronchi.

sughero

L’estrazione del sughero viene effettuata solo nel periodo che va dai primi di Maggio fino alla fine di Agosto, quando i la sughera trattiene tutta l’acqua al suo interno rendendo più facile il distaccamento della corteccia (sughero), senza causare danni alla pianta.

Da dove viene il sughero?

La quercia da sughero è originaria del bacino del Mediterraneo occidentale, ovvero dalle foreste dell’Africa e dell’Europa meridionale. Tuttavia c’è un paese il particolare che da solo produce il 50% del prodotto su scala mondiale di sughero: stiamo parlando del Portogallo.

pianta di sughero

Il Portogallo è la patria del sughero: con un’estensione di circa 716 mila ettari rappresenta circa il 50% della produzione mondiale di sughero, mentre Spagna, Francia, Italia, Marocco e Tunisia producono il restante 50%.

Le proprietà del sughero

Il sughero è un materiale davvero eco-compatibile e possiede molte proprietà che lo rendono una vera risorsa in molteplici campi, dall’edilizia all’abbigliamento.

Vediamo ora insieme quali sono le proprietà che rendono questo materiale così speciale. Il sughero è:

  • Riciclabile
  • impermeabile,
  • elastico 
  • ignifugo
  • non tossico
  • sostenibile
  • biodegradabile
  • ecologico
  • isolante (acustico e termico)
quercia sughera

Come detto in precedenza, il sughero si rigenera continuamente durante tutta la sua vita, il che la rende una pianta assolutamente sostenibile ed ecologica. Inoltre il suo processo di estrazione e lavorazione è molto più semplice rispetto ai processi produttivi utilizzati per produrre materiali sintetici e microplastiche.

I molteplici usi del sughero?

Il sughero appartiene al tipo di materiali organici più durevoli in natura. Questo tessuto vegetale non invecchia con il passare degli anni e anche senza sottoporlo ai processi di impregnazione, verniciatura o manutenzione generale, non perde mai le sue caratteristiche.

sughero

Essendo un materiale estremamente versatile, il sughero viene impiegato in diversi settori a seconda delle finalità del prodotto. Infatti la parte più pregiata, viene destinata alla realizzazione di tappi per vino e spumanti, mentre le parti meno pregiate vengono impiegate come materiale isolante in edilizia e bioedilizia, nel settore tessile, nelle calzaturiero e persino nell’industria aerospaziale.

Per scoprire gli altri materiali eco-sostenibili che rappresentano il futuro del nostro pianeta <Leggi anche Perché il bamboo è sostenibile?>

FONTI

Summary
Il sughero: il materiale ecosostenibile per eccellenza
Title
Il sughero: il materiale ecosostenibile per eccellenza
Description

Il sughero appartiene al tipo di materiali organici più durevoli in natura. Questo tessuto vegetale non invecchia con il passare degli anni e anche senza sottoporlo ai processi di impregnazione, verniciatura o manutenzione generale, non perde mai le sue caratteristiche.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *